Banyuls sur Mer - 11.03.2016

Incontro tecnico tra le AOC Banyuls et Collioure (F) e la DOq Priorat (E)

gruppo di lavoro

Si è tenuto a Banyuls sur Mer (F), venerdì 11 marzo scorso, il primo di una serie di incontri tecnici, promossi dal Consiglio di Amministrazione del Cervim, nell’ambito del programma delle attività del Centro, che vedrà confrontarsi su tematiche di interesse comune i rappresentanti dei viticoltori delle zone associate. L’incontro di Banyuls tra le delegazioni del Syndicat des Vins de la Côte Vermeille, guidata dal Presidente, Georges Roque, e del Consello de la Doq Priorat, guidata dal Presidente Salus Alvarez, alla presenza anche del Presidente e del Vice Presidente del Cervim, è stato un momento di confronto, su tematiche comuni, fra due realtà viticole di diversi Paesi, ma accomunati dallo stesso tipo di viticoltura.

“L’incontro, molto apprezzato da tutti, ha visto il confronto tra realtà simili – dichiara il Presidente Gaudio – sia sui problemi sia sui punti di forza delle rispettive viticolture. Lo scopo, infatti,  è quello di scambiarsi esperienze su tematiche, proposte dagli stessi interessati, al fine di trovare  o sperimentare nuove soluzioni. Gli incontri mirano inoltre a scoprire necessità comuni che possano portare alla ricerca di finanziamenti attraverso la predisposizione di progettida presentarsi  in differenti  programmi comunitari”

“Per il Consello Regulador de la Doq Priorat è stato un incontro arricchente e molto utile, – dichiara soddisfatto il Presidente della Doq Priorat Salus Alvarez – condividere le proprie conoscenze e imparare altri metodi di lavoro in zone simili alle nostre, è stata un esperienza costruttiva e sicuramente l’inizio di una proficua collaborazione”  

La riunione è stata anche l’occasione per conoscere ed iniziare una collaborazione con INCAVI, l’Istituto Catalano della Vite e del Vino che ha sede a Barcellona. Proprio il Direttore di Incavi, Salvador Puig, chiamato alla direzione dell’Istituto, lo scorso febbraio, ha sottolineato l’importanza di questi confronti - “conoscevo il Cervim e le sue attività – dichiara Salvador Puig – ritengo necessario ed opportuno sostenerle, perché la salvaguardia e la valorizzazione delle viticolture estreme è di fondamentale importanza per l’economia e la struttura paesaggistica di zone uniche e delicate” -

“Siamo felici del successo e dei risultati di questo incontro – sottolinea con soddisfazione Georges Roque Presidente del Syndicat des Vins de la Côte Vermeille – gli scambi di esperienze intercorse e l’inizio di una nuova collaborazione con il Priorat, sono alcuni dei risultati ottenuti al termine della giornata di lavoro, alla quale ne seguiranno altre ancora più mirate. Ci tengo quindi a ringraziare il Cervim per essersi fatto promotore dell’evento”